Privacy Policy
Crea sito
Train Chronicles

Train Chronicles: Alice e il viaggio su Italo

reddittumblrmailDa tempo sognava di visitare Firenze e proprio dopo aver conseguito la tanto agognata laurea Alice ha finalmente potuto organizzare questo viaggio. Per una volta, aveva deciso di provare Italo. Dopo tanti anni di disservizi, di ritardi o, in generale, dopo tanti anni di vita sui treni Trenitalia, finalmente aveva intenzione di provare un'alternativa: Italo. Italo sfortunatamente opera solo sulle tratte in alta velocità ed effettua servizi solo a lunga percorrenza: questo significa che i pendolari come noi possono decisamente sognarsi di viaggiare su un treno Italo per fare un tragitto breve come il Bologna-Mirandola. Ma per fare un viaggio più lungo da città a città, quello sì! Si può fare. Non è una questione di costi, non è una questione di orari. Siamo curiosi perché è un'alternativa dopo decenni di vita sui treni gestiti da un'unica compagnia. Come prima cosa, Alice è andata a Casa Italo. È un po' come il club Frecciarossa dove non siamo mai state, quindi non sapremmo nemmeno dire se sia meglio o peggio. Il senso della novità, però, rende tutto molto più bello e splendente! Presso l'operatrice Alice ha fatto la sua prenotazione, poi è andata di fronte ad un bellissimo pannello con touchscreen e ha effettuato il pagamento. Da quello che mi ha detto, era un touchscreen di ottima qualità, non come quelli delle macchinette per fare i biglietti al volo che ci sono in stazione, in cui devi pigiare con forza sullo schermo quasi come se si trattasse di un pulsante fisico! Una volta fatta questa splendida esperienza di pagamento, Alice mi ha mostrato con orgoglio i biglietti. I biglietti non sono niente di particolare, ma insieme siamo andate a Casa Italo a chiedere se fosse necessario obliterarli: ovviamente no (e con quali macchinette?) e a dircelo sono state due ragazze perfettamente vestite e sorridenti. Peccato che in questo periodo Italo versi in cattive condizioni e abbia recentemente dichiarato di dover licenziare un certo numero di esuberi, pari al 25% del totale. Guardando le due ragazze sorridenti ho proprio pensato a questo. Arrivato il giorno della partenza, Alice mi ha raccontanto che il viaggio è stato molto bello. Il treno è partito in perfetto orario ed è arrivato altrettanto in orario. All'andata ha viaggiato in classe Prima e al ritorno in classe Smart. Le classi di Italo sono tre: Smart, Prima e Club. Se la Club rimane un mistero (ma crediamo sia una specie di classe supervip simile a quella degli aerei), la Prima si presenta molto pulita e confortevole. Ci sono addirittura delle hostess sorridenti che portano il giornale e le salviette! Sembrerebbe un'organizzazione simile a quella dell'aereo. La Smart, probabilmente, somiglia più all'equivalente delle nostra seconda classe e nessuno vi porta né giornali né salviette. La pulizia, però, sembra essere una costante. Certo è che Italo è piuttosto giovane e dovremmo vedere se anche tra qualche anno, quando questi treni non saranno più così nuovi e moderni, saranno ancora così belli e puliti. Insomma, Alice ha promosso Italo con il massimo dei voti e al suo ritorno non ha fatto altro che dire che se ci fosse Italo anche per noi pendolari delle tratte brevi lei sarebbe la prima a balzare a bordo. Chissà. Sicuramente se ci fosse un'alternativa forse i servizi sarebbero migliori e ci sarebbe più attenzione verso il pendolare medio, oltre che per il manager in viaggio da una città all'altra. Oppure, l'aggiunta di treni Italo sulle tratte di noi pendolari creeerebbe caos, chissà?
chiara@grannyshouse

[email protected]

Blogger at Granny's House
Blogger e copyeditor, vive nel caos e ha sempre tante idee in testa.
Vegana, yogini, fa volontariato al Canile di Mirandola "Isola del Vagabondo" ed è donatrice AVIS.
Vizia senza vergogna i suoi Bimbis e sta cercando di imparare a cucinare in una maniera decente.
Ama scrivere ma deve ancora capire se ha troppo o nulla di importante da dire.
chiara@grannyshouse
Seguici su: Facebooktwittergoogle_pluspinterestrssyoutubetumblrinstagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.